Body Adjustment

Iscrizione alla Newsletter

Traduzione

English French German Portuguese Russian Spanish

Terapia Manuale Osteopatica come strumento di prevenzione, terapia e riabilitazione

Prevenzione e benessere

Tutti viviamo inseriti in una complessa matrice psicosociale, biologica ed ambientale e lo stile di vita della società contemporanea, tutt'altro che favorevole al mantenimento di un buono stato di salute, necessita senza alcun dubbio di strategie preventive che limitino le alterazioni provocate da tutti quei fattori stressogeni interni ed esterni all'individuo, apparentemente minori ma tutt'altro che inoffensivi, il cui culmine naturale è la diminuzione di capacità funzionale dei sistemi di protezione e rigenerazione biologica dell'organismo.

Qualsiasi aggressione l'organismo subisca ( stress, posture errate, traumi fisici ed emozionali etc.) ha come  effetto l'alterazione della funzione fisiologica di uno o piu dei suoi sistemi (muscolo-scheletrico, neurologico, circolatorio, ormonale, immunitario, viscerale etc.) e dell'intera fisiologia del corpo.

Risulta biologicamente impossibile, vista la stretta relazione reciproca di tutti i sistemi fisiologici realizzata dal complesso network neurologico e neurovegetativo,  che qualsiasi cosa succeda in una parte del corpo o della mente, il resto del corpo non ne subisca l'influenza; se l'organismo non riesce a realizzare una risposta adattativa ottimale allo stress subito, ne risulterà sempre un disequilibrio generale che comporterà un indebolimento dello stato di salute ed al quale potranno seguire disturbi locali, regionali o generali od aggravamento di disturbi preesistenti.


La pratica dell'osteopatia, essendo essa essenzialmente volta al potenziamento delle risorse individuali ed intrinseche di mantenimento e recupero della salute, risulta efficace nell'accrescere i fattori favorevoli e ridurre od eliminare i fattori sfavorevoli che colpiscono l'individuo, con particolare enfasi posta sul mantenimento o sul recupero di uno stato funzionale ottimale dei sistemi muscolo-scheletrico, viscerale e neuro-endocrino-immune.  

Terapia & Riabilitazione

Una delle definizioni più concise, in grado di far meglio comprendere le potenzialità di intervento del'osteopatia in ambito terapeutico e riabilitativo, è la dichiarazione di Kirksville del 1953, che consiste di quattro affermazioni fondamentali:

1. Il corpo funziona in globalità. E' regolato, coordinato, integrato da sistemi biologici e sociali complessi e interattivi.

2. Il corpo possiede una capacità intrinseca di regolazione e cura autonome ed intrinseche (omeostasi). Le risposte a eventi interni ed esterni si modulano sempre attraverso meccanismi di feed-back (anello retro-attivo). L'equilibrio è una delle funzioni più importanti.

3. Struttura e funzione sono in relazione reciproca e costante e non sono separabili a nessun livello.

4. Si definisce trattamento razionale un trattamento basato sulla cognizione dell'unità e della globalità del corpo, dei meccanismi autoregolatori e dell'interrelazione fra struttura e funzione. Questo principio riassume i primi tre e costituisce la base della diagnosi funzionale strutturale e del trattamento manipolativo osteopatico.

La natura integrata di corpo, mente e spirito è stata messa in risalto da A.T. Still e questo concetto, detto anche olismo,
costituisce uno dei pilastri della filosofia osteopatica e significa che nessun organo o sistema esiste isolato. La malattia, che è uno stato innaturale, riguarda sempre tutto il corpo e non una sua singola parte: il sistema corpo-mente-spirito, normalmente ben integrato e bilanciato, non funziona più come dovrebbe. La guarigione origina dal paziente, in genere, se un organismo sano si ammala, avendone l'opportunità, si cura da sé.

"Lo scopo del trattamento manipolativo osteopatico è volto a stimolare ed aiutare l'organismo a curarsi da sé".

Il campo d'azione dell'osteopatia è quello della medicina funzionale e pertanto esclude tutte le urgenze mediche e le lesioni che necessitano degli strumenti propri della medicina e chirurgia, non essendoci i tempi e i presupposti fisiopatologici per tentare di ristablire un equilibrio funzionale. 

In tutti gli altri casi, in cui è possibile combattere la malattia favorendo l'attivazione delle difese dell'organismo e i processi di autoguarigione, il trattamento manipolativo osteopatico trova valida indicazione.