Body Adjustment

Iscrizione alla Newsletter

Traduzione

English French German Portuguese Russian Spanish

Cenni storici

La Pratica professionale dell'Osteopatia nasce dagli insegnamenti e dagli scritti di Andrew Taylor Still, MD (1828-1917) medico di formazione tradizionale progressista e liberale che, convinto dell'inadeguatezza dell'attenzione e della cura verso i pazienti della medicina del suo tempo, fondò nel 1874 una disciplina medica parallela che chiamò Osteopatia.

A differenza dell'approccio medico tradizionale, Still pose al centro della sua attenzione il corpo come unità focalizzando il suo intervento sulla ricerca e la attivazione dei potenziali di recupero e di mantenimento della salute intrinseci a tutti gli organismi viventi attraverso la manipolazione del sistema muscolo-scheletrico e dei tessuti del corpo nella loro globalità; il suo peculiare approccio filosofico e manipolativo, strutturato, articolato ed evoluto nel tempo, e che è tutt'ora in evoluzione, distinse allora come oggi la medicina osteopatica dalla medicina tradizionale.

Poichè Still poneva al centro del suo sistema terapeutico il concetto della supremazia dell'arteria...."fiume della vita, della salute e del benessere" e riteneva che qualsiasi ostruzione al flusso sanguigno fosse la reale responsabile della comparsa della malattia, le tecniche utilizzate erano essenzialmente aggiustamenti articolari e massaggio allo scopo di ristabilire la fisiologia della circolazione sanguigna; inoltre, anche se all'epoca non vi erano specifiche conoscenze del funzionamento del sistema immunitario, Still integrava nella sua filosofia le nozioni di "intelligenza cellulare innata" e di "abilità di autoguarigione del corpo" laddove le ostruzioni alla salute stessa venissero rimosse, ne era la chiave il concetto di "lesione osteopatica".

Elaborando il principio filosofico che qualsiasi malattia fosse solo un effetto, essendo la causa un fallimento parziale o completo del sistema neurovascolare nella sua funzione di condurre i fluidi della vita e... "i rimedi necessari alla salute sono presenti nel corpo umano"... "l'aggiustamento della lesione osteopatica permette alla salute di essere ristabilita"...Still usava il trattamento osteopatico come cura delle diverse patologie su cui era chiamato ad intervenire.

Still stabilì la sua prima Clinica Osteopatica a Kirksville, Missouri ove nel 1892 fondò con la partecipazione di William Smith, MD, un medico formatosi ad Edimburgo che accettò di occuparsi dell'insegnamento dell'anatomia se Still gli avesse insegnato l'osteopatia, la American School of Osteopathy. 

La formazione originariamente aveva una durata di circa 15 mesi e Still, convinto liberale, consentì da subito l'accesso alle donne ed agli afro-americani.; Nel 1894 l'ASO ricevette l'autorizzazione statale di poter conferire dottorati in medicina ma poiché Still si oppose sempre alla medicalizzazione della sua disciplina, che considerava diversa e migliore della medicina tradizionale, insistette perchè ai diplomati della sua scuola fosse dato un riconoscimento distintivo, che in seguito gli venne accordato, il titolo di Dottore in Osteopatia (DO); il primo riconoscimento legislativo della pratica osteopatica venne dal Vermont nel 1896 seguito dal Missouri nel 1897.

A John Martin Littlejohn, MD, DO, uno Scozzese formatosi alla Scuola di Still, nel 1898 si deve poi l'introduzione dell'Osteopatia in Gran Bretagna, seguita dall'arrivo dei primi Osteopati americani tra il 1900 ed il 1903 che ha portato nel 1915 ad opera dello stesso Littlejohn alla fondazione della British School of Osteopathy, prima Scuola di Osteopatia nata nel continente europeo e tutt'oggi istituto di formazione di livello internazionale e seguita poi dall'istituzione di altre Scuole di pari livello. 

Dal tempo della sua fondazione ad oggi l'Osteopatia ha subito profonde modificazioni, evolvendo sia nella pratica tecnica che nell'approccio razionale clinico e divenendo una disciplina medica la cui validità è riconosciuta dalla comunità scientifica internazionale.

A William Garner Sutherland, DO, uno dei più brillanti allievi di Still, che per primo ebbe l'intuizione sulla mobilità delle ossa del cranio e del ritmo cranio sacrale, che chiamò Meccanismo Respiratorio Primario ed al quale attribuì la funzione espressiva della presenza della forza vitale, si deve lo sviluppo dell'Osteopatia Craniale che fu introdotta in Europa nei primi anni '60 da un suo allievo, Harold I. Magoun, DO.

Mentre negli USA la medicina osteopatica è stata in seguito assorbita ed integrata nelle scuole di medicina tradizionale ed i DO's equiparati a tutti gli effetti ai dottori in medicina tradizionale (MD) ed abilitati, oltre che alla pratica osteopatica, all'esercizio della medicina generale e specialistica, in Europa l'osteopatia ha mantenuto il carattere peculiare di Arte e Scienza Manuale indipendente ed ha visto la nascita di numerose scuole e di un numero sempre crescente di professionisti che praticano questa disciplina con successo; la regolamentazione della pratica osteopatica in Europa è diversa da Paese a Paese e tutt'ora in evoluzione; in particolare in Gran Bretagna la professione osteopatica è riconosciuta, legalmente tutelata ed integrata sia al livello privato che nel sistema sanitario nazionale.

In Italia l'Osteopatia, seppur abbia dato e continui a dare prova della sua validità terapeutica ed ottenga un sempre più largo consenso, sia tra un numero sempre crescente di fruitori che tra molti appartenenti alla comunità scientifica, è ancora in attesa di regolamentazione e considerata parte delle cosiddette medicine non convenzionali.